OPERE LETTERARIE

«Schiava di un mondo buio, busso alle porte del silenzio, ma rispondono solo echi lontani. Le mani legate al corpo, la bocca chiusa da un tappo di fiato. Resisto nei passi leggeri. Strofino la pelle sui sogni. Un brivido di luce mi acceca le pupille. Alzo lo sguardo e vedo farfalle. Colori sgargianti su ali di fiaba. Favole appese che sanno cantare. Eccomi. Mi sollevo sulle punte dei piedi. Danzo con passi lasciati nell'aria. Sono Favola in attesa di un volo» (Favole & Falene).  

In equilibrio tra la terra e le stelle: precauzioni contro insidie limitanti e persone insidiose.

La via per la felicità passa dalla nostra capacità di godere del presente, liberandoci di condizionamenti limitanti e relazioni insidiose. Con l'ironia che la caratterizza, l'autrice ci conduce in un viaggio irriverente, tra le persone tossiche che frenano il nostro potenziale: manipolatori seriali, ingrati cronici, invidiosi pronti a screditarci, figuranti da banchetto che appaiono in concomitanza con le cerimonie in corso: i più macabri hanno una predilezione per i funerali. Non mancano i genitori onnipresenti che non rispettano la specificità dei figli e tendono alla sopraffazione. Per tutelare la propria salute occorre "fare la raccolta differenziata" e mettere fuori dalla porta ciò che fa soffrire. Solo affrancandoci dagli schemi mentali, ritroveremo la strada del cuore. I riferimenti all'esperienza avventurosa dell'autrice dimostrano che nulla è impossibile, neanche la felicità. Come nella leggenda salentina in cui la ragazza, morsa dalla taranta, si scatena in una danza per espellere il veleno, così noi, feriti dalle delusioni, dobbiamo liberare la nostra essenza, in equilibrio tra la terra e le stelle. L’universo ha in serbo opportunità sorprendenti, quando si ha il coraggio di accogliere il cambiamento.

“Non siamo tenuti a sopportare le catene, né le persone che cercano di mettercele, siamo tenuti ad essere felici.”

La giostra delle schegge pazze:
Raccolta di racconti umoristici

Un sostrato divertente sottende spesso alle vicende tormentate. Sta a noi far germogliare quella capacità umana di osservarci dalla prospettiva dell’ironia, per superare le criticità e imparare l’arte di scodinzolare alla vita. A parlare saranno Selvaggia, Filomena Addolorata, Carol, Luana e anche Carmen, protagoniste dei romanzi precedenti dell’autrice, in una collezione di racconti che ironizza sui disagi, le difficoltà e i muri che la società alza davanti a chi non accetta di vivere da asservito e viene etichettato come “scheggia impazzita”.

Aritmia:
Raccolta di poesie e pensieri rubati

Un flusso di coscienza intermittente penetra nei meandri dell’anima, attraverso i pensieri poetici dell’autrice, e mette a nudo la mutevolezza delle emozioni umane: i patemi d’amore, i sogni che inebriano un’esistenza precaria, i tormenti che tolgono il fiato, per approdare, infine, sul terreno sconnesso di un piacere estatico. Dopo questo viaggio avventuroso, durante il quale fungono da bussola la filosofia, l’introspezione e la scoperta dell’amore per gli animali, è possibile fermarsi sul dirupo, senza più paura del vuoto, respirare e godersi il panorama…

Divenire Amore:
per scoprire quant'è ricco l'universo, se vissuto in due

Attorno alle coppie felici brulica una popolazione di aspiranti partner piacioni, gattemorte, parenti serpenti e amici dalla lingua biforcuta che cercano di intaccarne le utopie. Perché, nella vita, “non si può essere felici”. Poi giunge il matrimonio, i battibecchi spuntano come funghi e le farfalle nello stomaco sono morte per la gastrite. Avevano ragione gli altri?              

L'amore, quale mano impotente lo ha spennellato? Sogni bruciati, parole morte tra le labbra e dita sinuose su un pianoforte senza tasti. Ma esiste davvero? Se lo domanda una psicoanalista dalla personalità complicata, che ha sposato un commercialista “tutto mamma e lavoro”.

«Avevo maturato la convinzione che la migliore ipotesi per una coppia, finiti gli anni della passione, fosse un pacifico allontanamento» Eppure qualcosa fermenta: una giacca bianca, un libro incompiuto, una suocera molesta, un cane e un gatto che conoscono le leggi dell’ universo.

Romanzo umoristico emozionale, sul piacere della condivisione.
Amazon

 

Favole e Falene:
trasformare le esperienze negative in fattori propulsivi

È dura l’arte di vivere, nel Paese antimeritocratico per eccellenza, dove le nostre potenzialità devono lasciar spazio a chi nasconde l’asso nella manica: “Il Senatore Tal dei Tali Vattelappesca”. Quanta frustrazione, quando i sogni mutano in triste consapevolezza? Ribellarsi al sistema significa diventare emarginati; ma accettarne le condizioni conduce a trascorrere la vita come figuranti speciali, fantasmi nell’ombra che servono il potere.

“Non ero una farfalla, non c’erano colori sgargianti sulle mie ali a inebriarmi di bellezza, ma le macchie scure di una falena che si era lasciata ammaliare dalla luce della ribalta ed era finita spiaccicata su una squallida lampada alogena”.

Eppure un modo differente di condurre l’esistenza esiste. Occorre aprirsi a un’altra prospettiva e circondarsi della giusta compagnia: ZampaCorta, MariaCallas e una nonna camperista

Un romanzo filosofico ironico, sull’ arte di trasformare le condizioni negative in fattori propulsivi.

Amazon

Maternità imPropria:
scardinare i soprusi di una morale dominante e accogliere scelte felici

Noi della “Generazione senza figli” siamo come l’Odradek di Kafka, quell’oggetto simile a un uomo, che appare però privo di senso. «Può morire? Tutto ciò che può morire ha avuto, un tempo, una specie di meta.» Qual è la meta, qual è il senso di questa mia generazione? Per anni ho torturato il mio Io più profondo con questa domanda. Mi sono ritrovata a scontrarmi con un dovere di procreazione, privo di ogni diritto, che ha sortito in me un profondo senso di repulsione; finché la risposta, affacciatasi come un fievole lanternino, è deflagrata con veemenza e mi ha spinta a considerare diversamente il concetto di donna e di famiglia, sulla strada tortuosa della felicità.
Saggio Etico/Filosofico che ripercorre le tappe del concetto di Maternità nella Storia, dal matriarcato al periodo fascista, affronta il problema delle aberrazioni legislative, della legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita, e delle difficoltà di programmare un approccio genitoriale nel mondo del precariato, infine approda su un terreno nuovo e personale, frutto della filosofia postantropocentrica, postumana ed epicurea dell'autrice.

Tornano ad ardere le Favole

“Quattro anni fa uccisi un uomo a sangue freddo. Lo inondai di benzina e appiccai il fuoco. Quell’uomo era mio padre.”
L’ex commissario di polizia Maya Desìo, uscita dal carcere per infermità mentale, taglia i ponti con la vita precedente e si ritira tra le Alpi, col suo cane lupo, Dottor Freud. Una notte di agosto, la suoneria del cellulare infilza il silenzio: sua sorella Tania è scomparsa, mentre lavorava a un dossier giornalistico segreto. Maya deve tornare a Bari, affrontare i propri fantasmi e una irrefrenabile relazione clandestina col suo amore impossibile, il magistrato Andrea Moncino, che ormai vive con un’altra donna. Mentre alcune sparizioni oscure conducono al covo di una strega dell’800, nel gioco esoterico di un perverso Minotauro, la rete dei sospetti ingloba chi le sta più vicino, costringendo Maya al sodalizio con l’unico personaggio che può aiutarla, ma, dietro la maschera elegante, cela una vita criminale. “Era un patto col diavolo, ma io provenivo dall’inferno”. NOIR CHE SCAVA NELLA PSICHE UMANA. UN URLO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

La prigione delle Favole Sole

Una regista di horror, accusata di aver evirato un produttore cinematografico, viene torturata e assassinata nella periferia di Bari, con un rito medievale riservato alle streghe. L’agghiacciante ritrovamento del cadavere fa rivivere al commissario Maya Desìo, esperta in grafologia giudiziaria, l’ombra di un ineffabile segreto che attiva un legame oscuro con la vittima, in un vortice di autolesionismo: si intrecciano le Favole pestate, la prigionia dell’ardore di vendetta, il desiderio di riscattare l’amore, sfuggendo il fantasma della follia. Analisi freudiane e grafologiche gettano tinte fosche sui rapporti di amore e odio della regista con un noto psichiatra, e scoperchiano il vaso delle pulsioni che trascinano Maya Desìo in una relazione atavica con un uomo di spiccata capacità introspettiva, ma dalla condotta bipolare. «Non avrebbe spento quella voglia, in grado di bruciare l’anima. Sarebbe rimasta a sussurrare il desiderio che mai avrebbe pensato di provare: sospeso, maledetto, negato e osceno» THRILLER PSICOLOGICO INTROSPETTIVO, NOIR DELL'ANIMA.

Amazon   Mondadori  Ibs 
PRESENTAZIONE
VIDEOLETTURE:
capitolo1
capitolo2
capitolo6
BOOKTRAILER

Quattro cani e un chihuahua

Un cane può insegnarci l’amore e la fedeltà. Ma siamo certi che sia “tutto” qui? E se la convivenza con un cane ci facesse scoprire qualcosa che attinge alla parte più autentica di noi stessi, capace di ricongiungersi col Cosmo e la Natura intera? Quanta filosofia si può imparare dagli occhi di un cane, se si ha voglia di soffermarsi a riflettere? È questa la storia della nostra protagonista, che si ritrova suo malgrado “ immersa nei cani sino al collo ”, scoprendo così il segreto per sgretolare quelle mediocri concezioni egoistiche che impregnano il nostro inconscio, verso una differente idea della vita, sulla strada della Felicità.

Il tuo libro filosofico

Viviamo in preda agli eventi e attendiamo che giunga la felicità. Costruiamo la vita sulla base di schemi preconfezionati dalla società e finiamo per smarrirci su strade che non ci appartengono. Se però compissimo lo sforzo di destrutturare i concetti che il mondo ci impone, riusciremmo a guardare le cose da un’altra prospettiva. Un piccolo passo per un nuovo modo d’intendere la vita. Illustrato con i dipinti filosofici.

Vola con me

Un vorticoso viaggio nell'Io conduce la protagonista a una dura presa di coscienza: fino ad allora era viziata da un drammatico pregiudizio, lo stesso che rende infelici molte persone. Un nuovo modo di vivere si prospetta all'orizzonte, sulla strada della felicità, a costo di una difficile scelta: rinunciare agli schemi consolidati e a tanta gente cui si vuol bene, perché incapace di comprendere. Forse anche all'amore della sua vita. O forse no...

COLLABORAZIONI LETTERARIE
ALBA NOX il femminile oscurato - 2021 
AUREA NOX l'oro della coscienza - 2021  

AUREA NOX libro rosso dell'Eros - 2021
WRITER OFFICINA - Recensioni - 2021
LSD MAGAZINE - Storie di donne 2019
SLCCGIL - Donne che vendono... 2018
RADICI FUTURE - Rubrica animalista 2016
SANTIPPE.it - Brevi saggi di filosofia 2015
IL RESTO - Rubrica di economia 2013